Ricette

Carciofi indorati e fritti

10/07/2017  ricettopolis.it Avatar
Carciofi indorati e fritti

I carciofi indorati e fritti sono un contorno sfizioso, tipico della cucina napoletana e preparato soprattutto nel periodo di Pasqua. I carciofi “ndurat e fritt” come diciamo a Napoli, sono ottimi sia come contorno che come antipastini per una cena con amici. Questa ricetta è adatta anche ai buffet per le feste.

Vediamo come prepararli…

Ingredienti

carciofi10
farinaq.b.
saleq.b.
limone (succo)q.b.
uova2
olio di semi (per friggere)q.b.

Preparazione

  1. Per preparare i carciofi indorati e fritti pulire i carciofi eliminando tutte le foglie esterne più dure.
  2. Tagliare a spicchi i cuori dei carciofi e eliminare la peluria interna.
  3. Immergere subito i carciofi in acqua e limone premuto per 10/15 minuti per evitare che diventino scuri.
  4. Sciacquare nuovamente gli spicchi di carciofo e farli bollire in acqua e sale per pochi minuti e scolarli ancora un po duri.
  5. Lasciare freddare i carciofi in un piatto.
  6. Ora preparare due ciotole, una con farina, l’altra con uovo sbattuto con un pizzico di sale.
  7. Passare i carciofi prima nella farina e poi nell’uovo.
  8. Friggere in olio di semi caldo fino a doratura dei carciofi.
  9. Riporli su carta assorbente.
  10. Servire caldi o freddi a seconda dei gusti.

Consigli

Potete condire i vostri carciofi con del pepe nero a piacere o con salse speziate a piacere.

Si consiglia di immergerli nell’uovo subito prima di calarli nell’olio bollente, in modo che non coli l’uovo da sopra i carciofi.

Conservazione

Conservare i carciofi indorati e fitti in luogo fresco in un contenitore ermetico una volta freddi, per un paio di giorni. Anche se è preferibile consumarli appena pronti.

Porzioni

5

Preparazione

15 min

Cottura

35 min

Preferiti

Non ci sono commenti

    Lascia un commento

    it Italiano
    X